ProgettiProgetto Sport

Progetto Scuola Primaria

Conoscere bene il proprio corpo e tutte le capacità di cui esso dispone consente di interpretare gli spazi al di fuori del sé e dei modi in cui questi si strutturano.
E’ risaputo che il benessere fisico, inoltre, favorisce il benessere mentale e di conseguenza la predisposizione della mente ad apprendere in modo organico ed organizzato. Un laboratorio motorio si rende, quindi, necessario per aiutare i fanciulli ad acquisire una certa consapevolezza del proprio corpo, accettando i cambiamenti morfo-funzionali come espressione della crescita e maturazione di ogni persona, per offrire occasioni di riflessione sul proprio posto nello spazio e sulle proprie capacità fisiche e mentali, contribuendo così alla formazione di una personalità completa.

In particolare, lo stare bene con se stessi , richiama l’esigenza che nel curricolo dell’educazione al movimento confluiscano esperienze che riconducono a stili di vita corretti e salutari, valorizzando in modo particolare le esperienze motorie e sportive extrascolastiche.
La scuola, con l’istituzione dell’associazione CHAMP, risponde ai bisogni formativi ed educativi rilevati dal contesto territoriale attivando un laboratorio extracurricolare di promozione dell’ attività motoria e sportiva, attraverso la scherma e la ginnastica.  

La scherma moderna è uno sport olimpico, voluto fortemente dal barone         
De Coubertin proprio per i suoi valori di sportività e fairplay, è presente fin dalla prima edizione dei Giochi del 1896.
Da allora, la scherma è divenuta a tutti gli effetti una disciplina sportiva in continua evoluzione, perdendo sempre più gli antichi connotati del duello.    
Oggi la scherma è uno sport altamente educativo, poiché la variabilità delle situazioni durante gli incontri richiede costanti cambiamenti e lo sviluppo di grandi capacità percettive.
Il progetto trova nello sviluppo degli obiettivi previsti la possibilità di rendere più vivo e più armonico lo sviluppo integrale della persona e, nello stesso tempo, attraverso il gioco sport scherma far acquisire abilità quali, manualità, scelta di tempo, discriminazione spaziale e temporale, e soprattutto le capacità decisionali del soggetto. Nel gioco insieme agli altri, scatta il meccanismo di confronto, d’osservazione e d’imitazione dei diversi comportamenti, e quindi attraverso l’esecuzione del gioco nella sua forma globale, cioè la tattica, si arriva ad apprendere ed affinare i gesti per migliorare l’esecuzione stessa, cioè la tecnica. Tutto questo deve essere proposto per giungere all’interiorizzazione che “la perfezione dell’uomo consiste nello scoprire le proprie imperfezioni”,  nel pieno rispetto dei processi auxlogici di accrescimento, e di quelli affettivi e cognitivi, lasciando inoltre libero il bambino di esprimere tutte le proprie potenzialità creative.

La scherma soprattutto nelle occasioni in cui fa sperimentare la vittoria o la sconfitta, contribuisce inoltre all’apprendimento della capacità di modulare e controllare le proprie emozioni , poiché …”Perdere e vincere sono figli della stessa passione”.
Inoltre, è giusto sottolineare che la CHAMP si avvale della professionalità di istruttori di alto livello agonistico quali il pluri-medagliato e ora illustre  maestro Fernando Meglio, i giovani campioni olimpici Luigi Tarantino e Diego Occhiuzzi, le  campionesse olimpiche Taymi Chappe Valladares, Gaya Marzocca e Rosy Pagano. Ma l’associazione CHAMP si avvale, anche per la ginnastica, di tre istruttrici di grande livello: Stefania Cozzolino, Rosa Esposito e Fortuna Esposito che insieme ad altre brave collaboratrici seguono una squadra di ginnaste di grande valore. Fiore all'occhiello, un'atleta di livello nazionale che allena gli allievi di basket e mini basket, Furfaro Brunella.


12/01/2012

  

TORNA INDIETRO

Area riservataArea Riservata

Nome Utente Nome Utente

Password Password

Ricordo password?